ACQUAMAT

Acquamat è un progetto di collaborative mapping, nato con l’intento di segnalare il funzionamento delle fontanelle d’acqua pubblica a Napoli.

Il progetto deriva dall’esigenza di stimolare e sensibilizzare all’uso delle fontanelle di acqua pubblica per combattere l’utilizzo e il consumo delle bottiglie monouso in plastica. 

Aiutati dalla potenza degli open data e dallo sfruttamento di tali informazioni nei sistemi GIS, è stata costruita una mappa sul web per geolocalizzare i punti di erogazione idrica pubblica dalle grandi città e nei piccoli centri, su scala nazionale ed europea.
La mappa ha, infatti, lo scopo di orientare le persone alla conoscenza dei luoghi in cui possono usufruire di tale bene.
Attraverso un form di segnalazione, i cittadini possono esercitare la loro partecipazione attiva al progetto inviando foto scattate
in situ delle fontanelle, geolocalizzarle e inviare informazioni circa il loro funzionamento, aumentando così la consapevolezza delle risorse territoriali nei singoli individui.
Per tale motivo, ci piace dire che Acquamat è un progetto liquido, in costante divenire e mutevole.

 

Qui potete trovare la registrazione della nostra presentazione per il GIS DAY 2020.

 

 

L’iniziativa nasce a ottobre 2020, in piena seconda ondata Covid19.
La stessa base del nostro lavoro vive dunque un momento di ripensamento, la condivisione e coinvolgimento civico come metodo di co-partecipazione è una delle maggiori sfide di questo periodo di distanziamento fisico, abbiamo dovuto dunque trasferire e/o convertire online eventi e progettualità che  si sarebbero tenute offline, dal vivo.

Con Acquamat abbiamo dovuto fare di necessità virtù, lanciando una sfida fattiva: ciascuno può contribuire alla costruzione della mappa indipendentemente, ma si lavora collettivamente per l’arricchimento della segnalazione  delle fontanelle funzionanti di Napoli (e non solo).
Partecipare, rispondere, retwittare, umanizzare la conversazione nella collettività, questo il fulcro del nostro metodo di community engagement, che parte dall’interazione tra le persone e poi si sostanzia nell’attivazione e nel coinvolgimento.

Dunque, far partecipare la community online di riferimento come soggetto attivo nelle nostre progettualità, in maniera formale e/o informale, attivando strategie digitali e metodi che responsabilizzino il singolo per un obiettivo collettivo.

 

 

Link https://maps.nicoladeinnocentis.it/acquamat/ Articoli collegati
Condividi

Altri progetti

Guerrilla urbana socialmente utile
I web meeting di Cleanap!
QI
Innova, rigenera e trasforma il tuo quartiere
BEFORE I DIE | Primma ‘e murì
Bike Sharing Napoli
Esperienze di riqualificazione urbana e monitoraggio civico
Eco Festival
Cleanap per la scuola
Let’s Do it! Italy